Un’ordinanza contro le slot

MASSAROSA - Il sindaco Franco Mungai ha firmato un'ordinanza per regolamentare la diffusione di giochi come slot machine e video poker negli esercizi e per proibire l’apertura di nuove sale gioco in zone ritenute "sensibili".

-

Un provvedimento che il Comune ha adottato, si legge in una nota, per disincentivare la dilagante diffusione del gioco d’azzardo che sta letteralmente portando alla rovina numerose famiglie.
Cosa prevede l’ordinanza? Nei pubblici esercizi è vietato l’utilizzo dei giochi ai minori di 15 anni, se non accompagnati dai genitori, ai ragazzi in età scolastica in orario mattutino e ai minori di 18 anni per l’uso di alcuni particolari tipi di apparecchi.
E previsioni più restrittive sono state dettate per l’apertura di nuove sale da gioco all’interno del territorio comunale. Non potranno infatti essere più autorizzate sale gioco nei centri abitati e comunque entro una distanza minima di 500 metri da scuole, case di cura, associazioni di volontariato e chiese. Inoltre, all’interno degli esercizi è stato introdotto l’obbligo di apporre cartelli che segnalino la possibilità di assuefazione e di abuso che può derivare per soggetti psicologicamente deboli dall’uso di slot e video poker.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento