ArcAnthea, una stagione straordinari…A

BASKET DNA - La promozione, attesa da 18 anni, e’ il successo del lavoro di tutta la societa’. Dai dirigenti ai tecnici fino ai giocatori che hanno mostrato professionalita’. Patron Susanna e' ambizioso e punta alla Lega Due.

-

12_6_12__arcanthea.jpg

La paura fa 90, il paradiso 91. Tale e’ stato il punteggio di una partita e di una serata che gli sportivi lucchesi difficilmente potranno dimenticare. Tanto e’ stato il pathos, l’emozione e diciamolo anche il timore di vanificare tutto il lavoro di una stagione in pochi istanti. Cosi’ quando Sereni ha messo dentro il pallone del definitivo sorpasso e la sirena e’ suonata per sancire la fine del tempo supplementare, la gioia e’ esplosa incontenibile e fragorosa. Del resto a Lucca si aspettava un momento del genere da 18 anni, mica pochi. E’ stata la vittoria della societa’ che ha creduto in un progetto ma anche della squadra fatta da uomini veri e da giocatori di assoluto spessore e del loro tecnico che a fine partita ha dichiarato che si tratta di un’impresa straordinaria. Il tempo, poco casomai, di godersi il trionfo e la meritata promozione che la societa’ si rimettera’ gia’ in moto. Patron Alfredo Susanna l’aveva detto a microfoni aperti gia’ due anni fa al momento della sua discesa in campo di ambire a traguardi prestigiosi. Conoscendo il personaggio e chi lo affianca siamo convinti che sara’ di parola. Ora ci sara’ da allestire una squadra competitiva anche in DNA con un obiettivo gia’ annuciato: la scalata alla Lega Due. Della promozione e della magnifica stagione dell’ArcAnthea nonche’ dei programmi futuri si parlera’ mercoledi’ sera alle 21 per l’ultima straordinaria puntata stagionale di “Sottocanestro” con tanti ospiti in studio, immagini e curiosita’.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento