Il “Versilia” è in codice rosa

L. DI CAMAIORE - Presentato all’ospedale il progetto promosso dalla Regione Toscana finalizzato alla prevenzione e al contrasto della violenza nei confronti delle fasce più deboli: anziani, donne e bambini.

-

Alla sperimentazione del programma, cui ha fatto da motrice la provincia di Grosseto, hanno aderito l’Asl 2 Lucca e l’Asl 12 Versilia in stretta collaborazione con la Procura della Repubblica e le Forze dell’Ordine.
Il progetto, presentato dal direttore generale dell’Asl 12 Giancarlo Sassoli, è mirato a tutelare le vittime di violenza, maltrattamento e abuso sessuale, garantendo assistenza, sostegno psicologico e legale attraverso una rete di enti locali, associazionismi e centri antiviolenza.
Nella nostra provincia il fenomeno della violenza sui più deboli non ha i tratti di un allarme, ma può essere contrastato attraverso un efficace lavoro di prevenzione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento