Lucca ultima in Toscana per l’occupazione

PROV. DI LUCCA - Cgil, Cisl e Uil presentano lo sciopero di venerdì prossimo. Il dato da cui si parte è preoccupante: Lucca ha le peggiori statistiche in Toscana, solo il 59,8% della forza lavoro ha un’occupazione.

-

Nel resto della Toscana la media delle persone occupate è del 64,8%. Ma le brutte notizie non si fermano qui. In provincia oltre 20mila lavoratori sono in cerca di occupazione. La disoccupazione è al 11,6% su una forza lavoro di circa 170mila persone. Se si scende tra i giovani sotto i 35 anni le cose vanno, se possibile, anche peggio: il 35% è disoccupato. A fornire i dati rilevati dall’Istat e da altri istituti di ricerca sono i sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil, durante la conferenza di presentazione dello sciopero generale della Provincia di Lucca, che si terrà venerdì prossimo. La situazione è pesante e secondo Cgil, Cisl e Uil le cose, se non ci sarà una politica seria non miglioreranno. Infatti dopo la manifestazione le segreterie confederali vogliono aprire un confronto con i vari enti coinvolti a cominciare da Palazzo Ducale, per affrontare temi come l’occupazione, la pressione fiscale, i diritti dei lavoratori e molto altro.
Sul fronte dei ritardi nel pagamento della cassa integrazione in deroga nel frattempo la situazione, dopo la denuncia dei sindacati di ritardi di mesi, sembra avere trovato una normalizzazione. Durante un incontro con la Prefettura il direttore dell’Inps Vittoria Ferrara, ha garantito alle segreterie confederali che i tempi di elaborazione delle pratiche per l’erogazione della cassa integrazione in deroga sono stati ridotti attraverso una task force di dipendenti a dieci giorni lavorativi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento