Montercarlo ricorda la seconda guerra mondiale

MONTECARLO - Il borgo sabato è stato “invaso” dai mezzi di trasporto militari della seconda guerra mondiale. Una rievocazione dell’ultimo conflitto con i veicoli e le uniformi dei figuranti dell’esercito tedesco e americano.

-

Il borgo dalla mattina di sabato è stato invaso dai mezzi di trasporto militari della seconda guerra mondiale. Una rievocazione dell’ultimo conflitto mondiale con i veicoli e le uniformi dei figuranti appartenenti all’esercito tedesco e americano. Alla manifestazione erano presenti le famose jeep Willys il padre di tutti fuoristrada che tra il ‘43 e il ‘45 libero l’Europa, un’ambulanza Dodge del 1942, un mezzo da trasporto di artiglieria Wc55 Dodge del 1942, la nota motocicletta tedesca Bmw rw75 con sidecar, una introvabile Fiat 508 coloniale della Regia Aeronautica ed altri mezzi. Montecarlo fu liberata, con l’arrivo dei primi soldati inglesi ed americani, l’otto settembre 1944. “L’iniziativa vuole essere al contempo un momento di aggregazione per gli appassionati di motori e di veicoli d’epoca – spiega il Sindaco Vittorio Fantozzi – ed un momento culturale di rievocazione storica che aiuti la memoria collettiva”. Una rievocazione estremamente realista tanto che i figuranti che hanno realizzato anche un comando tedesco con SS e camice nere, i fascisti repubblichini, intente a scrivere documenti e sbrigare le terribile burocrazia del Reich; e chissà che non fossero atti per la persecuzione ebraica o dei dissidenti politici; ma per fortuna è solo una rievocazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento