Ora il CGC guarda al futuro

HOCKEY A1 - Dopo la delusione per lo scudetto perduto, i bianconeri studiano le strategie del prossimo anno. Da verificare la conferma di coach Mariotti. A Forte dei Marmi si spera di risolvere il problema del Palazzetto.

-

20_6_12__hockey.jpg

Il CGC si lecca le ferite di una finale scudetto perduta (1-4) contro il Valdagno ma comincia a pensare anche al futuro. Il primo nodo da sciogliere riguarda il tecnico: dopo due anni coach Massimo Mariotti resta o va ? Dalla sua permanenza o meno dipendono anche le scelte della societa’. Sul tavolo la possibilita’ di costruire una squadra ancora competitiva ai massimi livelli oppure ringiovanirla con programmi decisamente meno ambiziosi. Del resto sulla piazza come possibile altenativa a Mariotti non ci sonso grandissime alternative. A meno che non si pensi ad un ritorno sulla panchina bianconera del “viareggino” Mauro Ciqnuini. Altri sono invece i problemi che assillano il Forte dei Marmi. La societa’ rossoblu del presidente Piero Tosi spera che il Comune intervenga per porre rimedio alla ridotta capienza del palazzetto dello sport.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento