Ricapitalizzazione clap: il consiglio da il via libera, ma il cda prende tempo

LUCCA - Il consiglio comunale per Clap vota la delibera dove si prevedono varie strade per rilanciare l’azienda dei trasporti. Prima ipotesi la ricapitalizzazione, ma non si escludono altre strade. Il cda Clap invece ci va cauto.

-

Il sindaco Tambellini sabato scorso aveva annunciato la volontà di una ricapitalizzazione da 5 milioni di euro, attraverso Lucca Holding che controlla il 33% della quote Clap. Tale ipotesi è stata accolta dalla delibera del consiglio comunale, ma ha Lucca holding è stata dato mandato anche di studiare strade alternative, come ad esempio la riorganizzazione dell’azienda e l’ingresso nel consorzio trasporti toscana nord insieme a Pisa e Livorno. Insomma il consiglio comunale ha lasciato aperte varie porte per salvare Clap, che ha due milioni di euro di mancati guadagni. Nel frattempo il consiglio di amministrazione di Clap, dopo che Lucca Holding ha proposto la ricapitalizzazione non ha preso decisioni; i soci privati Lazzi e Cap vogliono riflettere attentamente sull’operazione prima di fare nuovi investimenti. Di tutto questo si tornerà a parlare venerdì prossimo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento