Al via le celebrazioni di San Paolino

LUCCA - Con i dodici colpi di cannone per la rievocazione storica del "miracolo di San Paolino", sono entrate nel vivo le manifestazioni per la celebrazione del patrono del capoluogo.

-

Dopo la luminara e il corteggio storico di mercoledì sera, il calendario degli eventi è proseguito con la messa eucaristica nella basilica di San Paolino e il clou delle manifestazioni diurne: i dodici colpi di cannone che l’associazione “ historica lucense” ha eseguito presso il baluardo San Donato, per rievocare il così detto “ Miracolo di San Paolino”: secondo le cronache del tempo, durante le celebrazioni del 1664, uno dei cannoni, anzichè sparare a salve, colpì con una carica di mitraglia un gruppo di devoti che stavano entrando in città da porta San Donato. Nonostante molte persone fossero state colpite, nessuno venne ferito in maniera grave, da qui il presunto intervento miracoloso del Santo. Alla manifestazione ha preso parte anche il neo assessore alla cultura Patrizia Favari che ha sparato la 12° salva ricevendo così il battesimo del fuoco degli artiglieri. Chissà che, nell’ottica di ricerca di un turismo sempre più qualificato, un “assessorato all’artiglieria” non possa essere un modo per arginare il turismo “mordi e fuggi” che non rispetta la città.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento