Bilancio, 12 milioni di squilibrio

LUCCA - Lo squilibrio del bilancio di previsione del Comune di Lucca per il 2012 ammonta a oltre 12 milioni di euro. Lo ha detto martedì sera in consiglio comunale l’assessore al bilancio Antonio Sichi.

-

Lo squilibrio è provocato in massima parte dal taglio dei finanziamenti statali e dalle minori entrate, rispetto alle previsioni, degli oneri di urbanizzazione. Questo perchè, ha detto Sichi, negli ultimi anni è stato esaurito lo spazio per nuove costruzioni previsto dal piano strutturale.
‘Più volte – ha detto inoltre l’assessore al bilancio – la Corte dei Conti ha diffidato la vecchia amministrazione ad utilizzare entrate eccezionali per coprire la spesa corrente, ad esempio quelle derivanti dal recupero dell’evasione tributaria e dalle contravvenzioni al codice della strada. Ma il Comune ha tirato dritto. E dato che dal 2007 al 2012, su recupero di imposte e multe, è stato incassato la metà di quanto previsto, ecco spiegato lo squilibrio di 12 milioni’. L’amministrazione intende arrivare al pareggio di Bilancio adottando una serie di misure. In primo luogo la riduzione degli stipendi degli amministratori e dalle spese rappresentanza. “Successivamente – ha spiegato l’assessore Sichi – verranno rivisti i contratti penalizzanti per i Comune. Partiremo dai quelli più delicati e costosi, come quello con Sinergo, relativo alla gestione dell’illuminazione pubblica e degli edifici comunali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento