Il consiglio comunale non esiste più

VIAREGGIO - Alla spicciolata, verso mezzogiorno, i 16 consiglieri comunali che sabato avevano annunciato le dimissioni sono arrivati in municipio e hanno firmato il documento che chiude a doppia mandata la legislatura Lunardini.

-

All’appello tutto il centro sinistra (Partito Democratico e La Sinistra-L’Arcobaleno), la lista civica Vivere Viareggio, il Gruppo Misto e gli ex alleati della giunta Lunardini, l’Udc, che 4 mesi fa, alle prime dimissioni, lo avevano tenuto a galla.
I sedici atti di dimissione sono stati consegnati all’ufficio protocollo dove, di fatto, il consiglio ha cessato di esistere essendo venuta meno la maggioranza dei suoi componenti. Ora la “palla” passa al commissario Domenico Mannino, incaricato dal Prefetto di Lucca Alessio Giuffrida di portare Viareggio alle prossime elezioni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento