La magia dell’arte africana

LUCCA - Una mostra dedicata al mondo delle tribù africane con maschere rare, oggetti tribali, cimeli e documenti d’epoca ospitata al MUST.

-

Un viaggio affascinante nel mondo delle tribù africane attraverso maschere rare, oggetti tribali, cimeli e documenti d’epoca: “Cose di un altro mondo – Sensazioni e visioni dei viaggiatori lucchesi nel continente africano”, così si intitola l’esposizione interamente dedicata all’arte e al continente africano ospitata al MUST di Villa Guinigi a Lucca. Un percorso tra le etnie africane attraverso maschere che svelano credenze, miti, costumi e rituali tribali dell’Africa e delle sue etnie.
Volti e maschere, materiali semplici e legno, forme geometriche e stilizzate che non a caso ispirarono i grandi artisti del novecento come Pablo Picasso, Modigliani e Brancusi. Una delle maggiori collezioni internazionali di arte africana, organizzata dall’amministrazione comunale, in grado di suscitare le emozioni che ebbero i primi esploratori lucchesi nel visitare il continente africano.Oltre alle maschere la mostra viene completata da cimeli e documenti riguardanti Carlo Piaggia e le sue esplorazioni, messi a disposizione dall’Archivio Storico Comunale di Lucca e dal Museo Civico Carlo Piaggia di Capannori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento