Le sculture di Cartasia

LUCCA - Hanno fatto la loro apparizione sabato pomeriggio in centro le prime opere d’arte selezionate per Cartasia 2012, la biennale di arte contemporanea abbinata al mondo della carta e del cartone.

-

Hanno fatto la loro apparizione sabato pomeriggio in centro a Lucca le prime opere d’arte selezionate per Cartasia 2012, la biennale di arte contemporanea abbinata al mondo della carta e del cartone e quest’anno dedicata al ciclo di crisi e rinascita. In piazza San Michele è spuntata così la mangrovia nera, opera fuori concorso dell’americano Andrew Scott, specializzato nelle installazioni in cartone.
Una forma ibrida, vegetale e umana, che vuole simboleggiare la rinascita e la resistenza della natura e dello spirito umano di fronte alle avversità.
A Porta San Pietro l’installazione di un altro artista statunitense, Miki Wells. Si tratta di Snowdrop, una testa capolvolta dalla quale spuntano foglie e fiori di Bucaneve, a significare la natura ciclica di crisi e rinascita. Prevista la posa di altre cinque opere, sempre rigorosamente in carta e cartone, nelle principali piazze del centro storico. Gli appassionati potranno votare la loro scultura preferita sul sito cartasia.it e utilizzando i tagliandi. In cartone, ovviamente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento