L’ultimo saluto all’anima del Caffè

PIETRASANTA - Il mondo della cultura italiana ha detto addio a Romano Battaglia, deceduto domenica all'età di 79 anni. Dopo la camera ardente nella pineta della Versiliana, i funeriali nel Duomo di San Martino.

-

Il feretro è stato esposto proprio alla Versiliana, dove il giornalista e scrittore romano ha inventato e ha condotto per oltre trent’anni il suo amato Caffè. Con lui l’inseparabile moglie Wilma, i parenti, gli amici e tanti affezionati spettatori degli incontri del salotto estivo versiliese. Poi le istituzioni, guidate dal sindaco di Pietrasanta, Domenico Lombardi, che ha confermato come lo spazio del Caffè sarà intitolato proprio a Battaglia.
Il funerale è stato celebrato nel Duomo di San Martino: una cerimonia commossa, interrotta spesso dagli applausi, dove è stata ricordata la professionalità e la dimesione umana di Battaglia. Misurato, ironico, appassionato. Ideatore di tante trasmissioni di successo rimaste nella storia della televisione. Come, Tg L’Una, per anni una delle trasmissioni più seguite su Rai Uno. NoiTv ricorda Romano Battaglia con le immagini dello spot del Natale 2001, nel quale compare anche il giornalista e scrittore, che ha condotto diverse trasmissioni per la nostra emittente. Per tutti è stato un punto di riferimento e un amico. Un esempio da non dimenticare.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento