Lunardini: ‘Dimissioni irrevocabili’

VIAREGGIO - Dimissioni definitive ed irrevocabili. Si è espresso così il sindaco Lunardini in una lettera inviata al presidente del consiglio comunale e ai capigruppo consiliari.

-

Il primo cittadino quindi, a differenza di quattro mesi fa, dopo la bocciatura del regolamento urbanistico, non crede alla possibilità di ricucire una maggioranza che possa sostenerlo nei prossimi mesi. Anzi. Dopo aver protocollato le dimissioni, lunedì si recherà a Lucca, per parlare della situazione viareggina con il Prefetto Alessio Giuffrida, in vista dell’arrivo del commissario. In mezzo rimangono i venti giorni, la possibilità data dalla legge per ritirare le dimissioni ed evitare il commissariamento del Comune. Ma a questo punto sembra che debbano trascorrere senza colpi di scena. E a Ferragosto l’amministrazione Lunardini concluderà la sua avventura.
Intanto il sindaco in una lettera aperta ha scaricato la responsabilità del commissariamento sugli esponenti della ex maggioranza che hanno cambiato banco in consiglio comunale e in particolare sull’Udc che, dice, ha abbandonato l’area di maggioranza di centro-destra dove gli elettori l’avevano voluto chiaramente collocare. La politica con la p minuscola, ha concluso Lunardini, regalerà a Viareggio il commissario prefettizio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento