Non sono io a far crescere lo spread

LUCCA - Così Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, all’assemblea degli industriali lucchesi ha risposto al richiamo severo del capo del Governo, Mario Monti.

-

Il presidente del consiglio Mario Monti aveva accusato Squinzi di alimentare la crescita dello spread dopo aver definito “macelleria sociale” la spending review. “Non credo di essere così influente – ha ribattuto il leader degli industriali – ma riconfermo i contenuti generali del discorso da cui è stata estrapolata quella mia frase”.
L’assemblea degli industriali lucchesi è stata anche occasione per bilanci e richieste da parte della presidente Cristina Galeotti: infrastrutture più efficienti, burocrazia più snella e più attenzione alle scuole con indirizzi tecnici e professionali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento