Palio Balestra: Porqueddu primo et meliore

LUCCA - Il balestriere del Terziere di S. Paolino è il vincitore della 38a edizione del Palio della Balestra tenutosi in occasione dei festeggiamenti per S. Paolino.

-

Marco Porqueddu è il vincitore del 38° Palio della Balestra. La gara, momento finale dei festeggiamenti del patrono di Lucca S. Paolino, è stata preceduta dal corteggio storico in cui ha fatto il suo ingresso il Palio, quest’anno opera di Lorna Ventura, assieme al Gruppo Sbandieratori e Musici della Compagnia Balestrieri Lucca, ai rappresentanti le Vicarie della Repubblica di Lucca ed agli stessi balestrieri. Le prime notizie storiche sull’uso di quest’arma medievale a Lucca risalgono al 1169, quando la città chiese aiuto a Genova per difendersi dagli attacchi pisani. All’inizio del 1300 Castruccio Castracani istituì un premio da destinare ai migliori balestrieri e per invogliare i giovani all’uso dell’arma, vera e propria protagonista della tradizione storica lucchese. La gara della 38a edizione è stata aperta dal vincitore dello scorso anno, Alessandro Guidi, ed ha visto fronteggiarsi i terzieri cittadini impegnati a centrare il corniolo. Alla fine delle sessioni di tiro il Maestro d’Armi ha stilato la classifica finale, le cui prime quattro posizioni hanno visto piazzati Marco Porqueddu del terziere San Paolino, Oscar Bianchini di San Martino, Alessandro Guidi di San Paolino e Lorenzo Raffaelli di San Salvatore in quarta posizione. Al vincitore, nominato “primo et meliore su tutti” è stato consegnato il tradizionale collare d’argento ed il corniolo con la freccia vincitrice.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento