Panem, termina il presidio dei lavoratori

ALTOPASCIO - Dopo sette mesi di duro confronto è terminata la fase calda della vertenza Panem. I lavoratori hanno annunciato che sarà smantellato il presidio davanti all’azienda, allestito nel dicembre dello scorso anno.

-

Dopo sette mesi di duro confronto è terminata la fase calda della vertenza Panem. E termnina il presidio dei lavortaori davanti allo stabilimento altopascese. Il tribunale di Monza, dietro richiesta del gruppo Novelli, ha dato il via libera al pagamento dell’anticipo del trf ai lavoratori dell’azienda, secondo gli accordi sottoscritti con il sindacato. Per l’incentivo all’esodo si dovrà invece attendere l’esito dell’assemblea dei creditori, fissata per il prossimo 25 settembre. Nell’accordo sindacale rimane aperta la possibilità di far ripartire la produzione di pane, con un quantitativo minimo giornaliero di 40 quintali al giorno, garantito temporaneamente dal gruppo Novelli, se ci sarà l’interessamento a subentrare di qualche altro imprenditore.
Raggiunti questi obiettivi, i lavoratori hanno annunciato che sarà smantellato il presidio davanti all’azienda, allestito nel dicembre dello scorso anno. Questo, per consentire alla proprietà di mettere in sicurezza l’ambiente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento