Promozioni e proteste contro la crisi

VIAREGGIO - Dai balneari ombrelloni low-cost e riunione, giovedì, con i sindacati per programmare una protesta contro la messa all'asta delle concessioni demaniali, prevista nel 2016 dalla direttiva Bolkestein.

-

Sono quasi sorpresi, al bagno Nettuno di Viareggio, per il gran clamore che ha suscitato l’idea dell’ombrellone low-cost: 12 euro al giorno, da dividere per il numero di ospiti fino a un massimo di quattro. Una promozione scaccia-crisi che, per ammissione dei titolari del “Nettuno”, viene praticata anche da altri stabilimenti della Passeggiata, con prezzi appena superiori e non solo da quest’anno.
Gli ombrelloni scontati sono i più lontani dalla riva: dettaglio di poco conto, davanti all’opportunità di risparmiare.
Di sconti, almeno per ora, non sembra invece disposto a farne il Governo sulla messa all’asta delle concessioni demaniali, prevista per il 2016 e che mette a rischio 30 mila piccole aziende balneari:
Giovedì, movimenti e sindacati di settore si riuniranno per stabilire tempi e forma di una protesta da organizzare a Viareggio nelle prossime settimane.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento