Sky Race, roba da highlanders

ATLETICA - E’ stata presentata a Castelnuovo Garfagnana la settima edizione di una delle corse piu’ dure ed affascinanti del panorama nazionale. Circa 200 gli iscritti. Partenza domenica mattina da Fornovolasco.

-

9_07_12__sky_race.jpg

23 chilometri di pura ed affascinante pazzia agonistica. Salire fino ai 1859 metri del callare di Pania della Croce dopo essersi sciroppati Monte Forato e Pania della Croce e prima di ingoiare, coi muscoli ingolfati dalla fatica, il rifugio Rossi ed aver costeggiato le celebri Grotte del Vento. E’ la Sky Race, la corsa del cielo, anche perche’ talvolta si corre tra le nuvole. La manifestazione, che e’ giunta quest’anno alla settima edizione, si disputera’ domenica prossima 15 luglio ed e’ stata ufficialmente presentata nel salone delle conferenze dell’Unione dei Comuni di Castelnuovo Garfagnana. Erano presenti autorita’ comunali dei territori dove transitera’ la corsa, il vicepresidente dell’Unione dei Comuni Paolo Fantoni, sponsor, il corpo nazionale del Soccorso Alpino. E poi Graziano Poli, dinamico presidente del GP Parco Alpi Apuane che organizza l’evento, forse il fiore all’occhiello nel panorama di un’attivita gia’ fitta’ di impegni. Una Sky Race 2012 da record. Saranno circa 200 (al momento sono 185 ma le iscrizioni si chiudono giovedi’ a mezzanotte) i “coraggiosi” che si sfideranno lungo l’arcigno e terribile percorso con partenza e arrivo a Fornovolasco, gemma incastonata sulle pendici delle Apuane. Incerto il pronostico anche se il cinque volte vincitore Marco Rusconi merita il ruolo di uomo da battere. Tra i possibili avversari del lecchese, Diego Soncini del Team Sportiva e Domenico Orsi del GS Orecchiella. Nel settore femminile occhi puntati su Giulia Betti ma attenzione all’emergente Luana Righetti. atleta fatta in casa. Infine ricordiamo che la corsa e’ valida come ultima prova del trofeo Highlander, piu’ che mai in questo caso di nome e di fatto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento