Tagliati 65 insegnanti di sostegno

LUCCA - Diminuiscono sempre più gli insegnanti di sostegno assegnati dall’Ufficio scolastico regionale alle scuole delle province toscane; in provincia di Lucca sono 65 le cattedre in meno.

-

La denuncia arriva dal sindacato Cobas, secondo il quale il numero di cattedre anche per il prossimo anno sarà nettamente sottodimensionato rispetto alle reali esigenze degli studenti diversamente abili.
Alla provincia di Lucca, per il prossimo anno scolastico, l’ufficio regionale ne ha assegnate 556, che dovranno occuparsi di 1241 studenti certificati, dalle scuole dell’infanzia alle superiori.
Un organico ben al di sotto della media minima stabilita dalla legge, che prevede un insegnante ogni due studenti.
In sostanza, spiega il Cobas, mancano 65 cattedre. Con punte notevoli alle scuole medie e alle superiori, dove le cattedre in meno sono complessivamente 50.
Un taglio, conclude il sindacato, che ricade tutto sulla pelle degli studenti e delle loro famiglie e che impedisce l’attivazione di qualsiasi valido progetto reale di integrazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento