Tenta di truffare l’ex marito gonfiando le spese

LUCCA - Ha tentato di truffare l’ex marito facendo la cresta sulle spese per i figli. La Squadra Mobile della Questura ha denunciato una 35enne residente a S. Marco per i reati di tentata truffa e falso materiale.

-

copia_2_di_05_01_questura.jpg

La donna, separata dal coniuge, ha in affido i due figli nati dal loro matrimonio; gli accordi prevedono il versamento da parte del padre di un assegno mensile di mantenimento. Ma stando alla querela sporta dall’uomo, la ex moglie non ha mai chiesto il suo consenso per affrontare le spese straordinarie per i figlioli, decidendo in piena autonomia e presentando il conto all’uomo che, di fronte al fatto compiuto, ha sempre pagato senza fiatare. Ad un certo punto però il marito, un libero professionista, ha voluto vederci chiaro. Analizzando alcune ricevute che la donna periodicamente gli inviava si è accorto di alcune alterazioni: cancellature e modifiche “al rialzo” degli importi, che la donna gli inviava scannerizzate al computer per meglio mascherare il ritocco degli importi a suo vantaggio. In questo modo riusciva così a far pagare l’ intero importo delle spese straordinarie all’ ex coniuge, cui invece spettava pagarne solo la metà. I fatti sono stati confermati dalla Squadra Mobile. Ed è scattata la denuncia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento