Toscana Pride, attesi a Viareggio in 20mila

VIAREGGIO - Tutto e' pronto per il primo Pride regionale della Toscana; a Viareggio sabato 7 sono attese da parte degli organizzatori circa 20mila persone provenienti da tutta Italia.

-

Al corteo prendera’ parte anche Vladimir Luxuria, numerose le adesioni di enti locali e personalita’ dello spettacolo. Nel corso della conferenza stampa che si e’ svolta all’hotel Principe di Piemonte gli organizzatori hanno annunciato che ancora mancano i patrocini della Provincia di Lucca e del Comune di Viareggio, mentre c’e’ quello della Regione Toscana che sara’ rappresentata dal presidente Enrico Rossi e dall’assessore al Turismo Cristina Scaletti. Il sindaco di Viareggio e’ pero’ atteso e ci sara’ anche il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi che festeggera’ i 15 anni dell’istituzione del Registro delle Unioni Civili nella sua citta’, prima in Italia ad avere adottato tale provvedimento. ”Il nostro ringraziamento particolare – dicono gli organizzatori – va comunque al sindaco di Viareggio, Luca Lunardini, fra i leader nazionali ha inviato la sua adesione il segretario di Sel, Nichi Vendola”. Si tratta della prima volta che in Toscana viene celebrata una manifestazione dell’orgoglio gay a carattere regionale, ed e’ stata organizzata dalle associazioni lgbtq (lesbica, gay, bisex, transgender, intersex, queer. Non sono mancate le polemiche da varie parti politiche per questo evento. L’appuntamento e’ fissato per sabato pomeriggio alle 18 davanti la stazione ferroviaria di Viareggio da dove partira’ il corteo accompagnato da sei carri con musica, attraversera’ la citta’ e si fermera’ sul lungomare di fronte all’hotel Principe di Piemonte dove sono fissati i vari interventi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento