Agricoltori in balia dei ladri

VIAREGGIO - Duemila litri di gasolio “aspirati” in meno di un mese. Spariti anche rame, teli di nylon e attrezzi da lavoro. E’ il preoccupante bilancio delle ultime settimane per alcune aziende della zona del Brentino.

-

Oltre a “prelevare”, i ladri lasciano in ricordo danni a porte e finestre forzate per entrare nelle strutture.
Una raffica di furti che ha investito tutta la zona periferica del Brentino, come ha denunciato la presidente provinciale di Coldiretti, Dina Pierotti; ricordando che già lo scorso inverno alcune aziende del posto erano state prese di mira dai ladri di rame. L’obiettivo si è spostato sul bene forse più prezioso per gli agricoltori, il gasolio per le serre, pagato 1 euro e 20 al litro dalle imprese che ora si ritrovano all’asciutto e con altri soldi da spendere per acquistarne altro. Sperando che non faccia la fine della fornitura precedente.
Una situazione fuori controllo che, per la presidente di Coldiretti, si può risolvere solo con una presenza maggiore delle forze dell’ordine. Ma dagli agricoltori arriva anche una proposta-choc: “Siamo pronti a presidi notturni nelle aziende – ha annunciato Dina Pierotti – per difendere le nostre attività”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento