Andreucci vede il settimo sigillo

MOTORI - Il Cir 2012 riprendera’ solo a meta’ settembre con il rally di San Martino di Castrozza. Paolo Andreucci guida la classifica ma deve respingere gli assalti di Scandola e della Skoda, anche nel campionato costruttori.

-

22_08_12__andreucci.jpg

Andreucci 3, Basso 2. Non e’ un risultato calcistico bensi’ l’andamento della prima parte e piu’ del C.I.R. 2012. Quest’anno la pausa e’ stata lunghissima: si va dal San Crispino-Gubbio di fine giugno al San Martino di Castrozza che si disputera’ a meta’ settembre. Ciocco, Adriatico e San Crispino sono le tre gemme firmate dal campione garfagnino Paolo Andreucci e da Anna Andreussi con la loro affidabile Peugeot 207 super 2000. In effetti i due acuti di Basso al Mille Miglia e al Targa Florio non hanno inficiato piu’ di tanto la leadership del popolare Ucci anche perche’ il vicentino non ha preso parte a tutte le prove. In classifica generale sono 108 i punti del sei volte campione italiano contro gli 87 di Umberto Scandola su Skoda Fabia super 2000 e Matteo Gamba sul terzo gradino del podio con 63 punti. Molto interessante anche la lotta nel campionato costruttori con soli 12 punti che dividono la Peugeot dalla Skoda. Probabile che la Skoda cerchi di schierare qualche rinforzo adeguato: si fanno i nomi di Renato Travaglia ed Elvis Chentre. Doppio attacco quindi alla Peugeot e a Paolo Andreucci pluricampione d’Italia che pero’ vede la possibilita’ di conquistare il settimo titolo tricolore entrando cosi’ definitivamente nella leggenda del rallismo italiano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento