Black-out istituzionale all’incontro dei balneari

VIAREGGIO - A parlare dello sciopero di venerdì, contro la messa all’asta delle concessioni, i rappresentanti degli operatori di Massa e Versilia avevano invitato tutti i sindaci della costa ma nessuno si è fatto vedere.

-

Solo il sindaco di Camaiore, hanno riferito i titolari degli stabilimenti, ha fatto giungere telefonicamente il suo sostegno ai promotori dello sciopero che prevede per venerdì 3 agosto ombrelloni chiusi fino alle 11, bandiere a mezz’asta in segno di lutto e palloni azzurri con il “no alle aste”.
In ballo c’è la sopravvivenza di 28 mila piccole imprese italiane e la minaccia di un colpo di spugna sui servizi che oggi le distinguono, in ragione della produzione in serie tipica delle multinazionali e che ridurrebbe gli stabilimenti, sostengono i balneari, ad autogrill con vista mare.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento