Ferragosto sotto tono in Versilia

VERSILIA - Pochi turisti negli stabilimenti balneari, dove addirittura in alcuni casi qualche ombrellone è rimasto chiuso. In spiaggia c’erano pochissimi italiani, tedeschi, olandesi e cinesi la maggior parte dei bagnanti.

-

Ombrelloni in parte chiusi negli stabilimenti balneari di Viareggio e sotto quelli aperti per lo più stranieri. Pochissimi italiani, viali a mare e passeggiata deserta e una canicola che è arrivata a sfiorare i 34 gradi. Sono le note di una Versilia inedita quelle del ferragosto 2012, dove la tendenza che ne emerge è sicuramente di un consistente calo di afflusso turistico come hanno confermato alcuni esercenti e balneari.
Anche i tradizionali festeggiamenti del 15 agosto e i gli immancabili gavettoni sono stati rari su tutto il litorale lucchese. Situazione diversa su alcune spiagge libere, dove l’afflusso di bagnanti è stato in linea con gli altri anni. Insomma sarà colpa della crisi o del costume che cambia, ma per la Versilia turistica è stato un ferragosto sotto tono.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento