Navigare contro le “barriere”

LIVORNO - Fare rotta vero le barriere che simbolicamente dividono la vita della persone cosiddette normali dai disabili per abbatterle e trovare un'integrazione sempre più reale.

-

E’ questo lo spirito che è alla base dell’associazione livornese “Divesamente marinai” che annovera circa una settantina di volontari e che ha messo in mare una barca, “Velagodete” che conduce persone disabili in gita sul mare. Su “Velagodete” hanno navigato negli ultimi tempi i non udenti dell’ente nazionale sordi, sezione di Lucca insieme alla nostra interprete Alice Sensi, gli autistici di un’associazione livornese e anche vari gruppi di non vedenti. Proprio dopo l’ultima uscita in mare al ritorno al porto mediceo di Livorno è stata occasione di una serata di musica e promozione. Un’idea nata dal presidente dell’associazione Luca Agujari. Il progetto rotta contro le barriere dell’associazione “Diversamente Marinai, è sostenuto anche dalla Regione Toscana nell’ambito dell’iniziativa “Giovani sì” ed è stato presentato a Lucca in occasione della manifestazione Villaggio solidale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento