Sara’ un campionato senza fine

BASKET DNA - Imminente l’ufficializzazione del girone a 20 squadre. Per l'ArcAnthea Pall. Lucca si profila un torneo estenuante. Matteo Mecacci e' il nuovo assistente allenatore della prima squadra, il vice di coach Russo.

-

2_08_12__basket.jpg

Il campionato di basket Dna 2012/2013 rischia di diventare una storia infinita. E’ infatti ormai pressoche’ certo, manca solo la conferma ufficiale che il torneo, al via il prossimo 30 settembre, vedra’ ai nastri di partenza ben 20 squadre. Alcune defezioni ed altre dolorose rinunce a suggellare l’attuale periodo di crisi e di difficolta’ che investe anche il mondo del pallone a spicchi. Fatto sta che l’ArcAnthea Lucca si trovera’ di fronte 19, dicesi 19, avversari agguerriti per un collocazione geografica che attraversa tutto lo stivale. In ordine alfabetico si spazia da Agrigento e dalla Sicilia fino a Torino e Treviglio ovvero proprio il nord Italia. In mezzo tante altre realta’, vecchie e nuove conoscenze come ad esempio Mirandola e Bologna gia’ avversarie lo scorso anno. nell’epilogo di una stagione esaltante che ha portato l’ArcAnthea alla promozione. Ma non mancheranno le novita’ anche per la post-season. Le prime quattro vanno ai playoff (al meglio delle 5 gare) con una sola promozione in quella che diventera’ Dna Gold. Dal quinto al nono posto salvezza diretta. Dal 10° al 17esimo invece playout unico su cinque gare con quattro squadre che verranno retrocesse. Dal 18° al 20esimo posto retrocessione diretta. Dando uno sguardo alle favorite spiccano le potenzialita’ di Torino, Castelletto Ticino, Omegna, Casalpusterlengo e Matera. Lucca vuole entrare nel ristretto gruppo di papabili alla vittoria finale. Intanto l’ArcAnthea ha annunciato di aver ingaggiato Matteo Mecacci come assistente della prima squadra. Di fatto sara’ il vice del coach Roberto Russo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento