Strade da “bollino rosso” per le bici

LUCCA - E' risultata la nona provincia d’Italia e la seconda in Toscana con il tasso più elevato di incidenti che coinvolgono biciclette. Sono gli ultimi dati raccolti da D.A.S, compagnia operativa nella tutela legale.

-

Nel 2010, sulle strade di Lucchesia, Versilia, Mediavalle e Garfagnana, si è verificato un incidente ogni 1.497 cittadini di età compresa fra 6 e 85 anni, con un incremento del 41% rispetto al 2001.
La provincia italiana più virtuosa, in tema di sinistri a pedali, è stata Potenza, con un incidente ogni 356.227 abitanti. Quella più pericolosa, per i ciclisti, Rimini: uno ogni 904 cittadini.
La provincia lucchese, però, è anche la seconda più “incidentata” della Toscana, battuta solo da Prato (un sinistro ogni 1.427 abitanti) e con Pistoia (uno ogni 2.515) sul terzo gradino del poco lusinghiero podio. Poco esaltanti i risultati anche a livello regionale: il Granducato è al quarto posto in Italia per il tasso di incidenti ciclistici, ma si può consolare guardando al bilancio degli ultimi dieci anni. Rispetto al 2001, infatti, i sinistri con biciclette sono diminuiti del 5%.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento