Tre serate dedicate a Napoleone ed Elisa

LUCCA - Tornano per il sesto anno consecutivo le conversazioni estive del progetto “Da Parigi a Lucca: il gusto di vivere al tempo di Napoleone e Elisa”. Dal 20 al 22 agosto nel chiostro di San Micheletto.

-

25_08_napoleone.jpg

Tre serate da vivere nel chiostro di San Micheletto sotto il segno dei Bonaparte, grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali, la Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Cassa di Risparmio di Livorno.
Si parte lunedì 20 agosto con: “Napoleone: istruzioni per la guerra e per la pace”, relatrici Velia Gini Bartoli e Simonetta Giurlani Pardini. Al centro della conversazione i famosi fazzoletti francesi, utilizzati non solo come elemento decorativo, ma anche con fini propagandistici, per esaltare il mito di Napoleone.
Martedì 21 agosto “Alessandro, il miglior nemico di Napoleone”, relatore Peter Hicks, della Fondation Napoléon di Parigi, dedicato al rapporto fra lo Zar Alessandro I di Russia e l’Imperatore francese.
Mercoledì 22 agosto, infine, “Elisa al governo e nell’impresa”, relatrice Monica Guarraccino. Impossibile non parlare di Elisa, nominata dal fratello Principessa di Lucca e Piombino nel 1805, e Granduchessa di Toscana nel 1809. Oltre alle mode, Elisa importò dalla Francia le più moderne tecnologie da applicare all’industria, sostenendo la ricerca ed incentivando iniziative economiche di supporto alle imprese locali toscane, e determinando l’attivazione di business in molti settori.
Appuntamento sempre alle 21:30 con ingresso libero.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento