Un lucchese alla conquista di Marte

LUCCA - Nell’avventura del Curiosity della Nasa, che lunedì è approdato su Marte, c’è anche qualcosa di lucchese grazie alle ricerche del geologo Andrea Pacifici, uno dei primi cartografi del "pianeta rosso".

-

Andrea Pacifici, classe 1972, lucchese doc, è stato uno dei primi geologi in Italia a studiare la superficie del “pianeta rosso”.
Dopo il diploma al liceo scientifico Majorana di Capannori, si è laureato a Pisa in geologia con una tesi su Marte. Da li è cominciata la sua continua ricerca geologica sul “pianeta rosso”, che lo ha portato a lavorare per l’Esa, l’Agenzia Spaziale Europea, di cui l’Italia è uno dei principali sostenitori.
Attualmente Pacifici sta lavorando per i progetti che seguiranno quello di Curiosity nel 2016 e nel 2018. Compito del geologo lucchese è fornire supporto tecnico sulle cartografie e sulla conformazione del suolo dove atterreranno i robot.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento