Una piazza per Fosco Maraini

MOLAZZANA - Continuano nella Valle del Serchio le celebrazioni in memoria di Fosco Maraini, in occasione del centenario della nascita. Questa mattina l'intitolazione della piazza della chiesa dell'Alpe di S. Antonio.

-

E’ stato un amore ricambiato quello tra lo scrittore Fosco Maraini e il territorio di Molazzana. Iniziato negli anni ’70 con l’acquisto di una casa ai piedi dell’Alpe di S. Antonio e culminato con la volontà dello scrittore di essere sepolto nel cimitero dell’Alpe. Nell’anno del centenario della sua nascita è stato allestito un ampio cartellone di eventi commemorativi tra i quali l’intitolazione del piazzale prospicente la chiesa dell’Alpe. Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Molazzana Rino Simonetti, il presidente dell’Unione dei comuni Mario Puppa, il senatore Andrea Marcucci e Mieko Namiki Maraini, moglie dello scrittore.
La cerimonia è stata anche l’occasione per presentare il volume “ Dren – Giong” la ristampa del primo libro di Fosco Maraini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento