Caccia ai “finti” lavoratori autonomi

CAMAIORE - Sono diventate operative anche in Versilia le disposizioni per contrastare, nei cantieri edili, le imprese che si presentano senza dipendenti ma, di fatto, sfruttano manodopera al nero.

-

L’hanno riferito a Villa Pergher i dirigenti dell’Asl 12 Viareggio e i funzionari della direzione provinciale del lavoro.
Il fenomeno non è di poco conto: secondo gli ultimi dati Istat, relativi al 2011, il numero di autonomi che svolgono attività in cantiere (oltre 1 milione) è addirittura superiore a quello dei dipendenti impiegati nelle costruzioni (986 mila).
Scoperta l’irregolarità, chi ha commissionato i lavori viene multato subito di 1200 euro e l’impresa che ha “arruolato” manodopera al nero dovrà pagare tutti gli oneri non versati per i lavoratori al suo servizio.
Proprio per chiarire ogni aspetto della questione, l’Asl 12 ha fissato per martedì 25 un incontro con liberi professionisti, imprese e consulenti del lavoro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento