Clap presenta le nuove linee

LUCCA - Il presidente di Clap De Girolamo ha presenta il nuovo piano delle linee di trasporto pubblico e i tagli sono consistenti, soprattutto per le tratte urbane. La riduzione è di oltre 350mila chilometri annui.

-

Per De Girolamo, per l’amministrazione comunale e per l’ingegner Venturi di Clap, si tratta di una razionalizzazione. E forse una maggiore logica nella distribuzione di corse e collegamenti ci sarà, rispetto a come il servizio era statao struttura precedentemente. Il servizio che partirà dal 12 settembre sarà orientato sulla direttrice nord-sud e su quella est-ovest. I punti estremi della linea est-ovest, saranno Nave e il nuovo ospedale di Antraccoli, passando per la città. Sull’asse nord-sud invece gli estremi saranno il quartiere di Borgo Giannotti e Pontetetto. I siti che risulteranno meglio collegati al territorio rispetto al precedente piano sono la stazione ferroviaria, il nuovo ospedale di Antraccoli e il cimitero di Sant’Anna. Alla fine verrà anche incrementata la velocità commerciale delle corse da 17,5 chilometri orari a 18,5, ancora lontano comunque dallo standard richiesto dalla Regione di 20,5 chilometri orari. Alla conferenza stampa era presente anche l’assessore Pierotti, che si è limitata a dire: “Questa è la soluzione migliore viste le ristrettezze in cui siamo”. Adesso bisognerà capire cosa comporterà per utenti e lavoratori Clap la cosiddetta soluzione migliore.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento