Immigrati, al via la regolarizzazione

LUCCA - Primo giorno utile per inviare le richieste di regolarizzazione dei cittadini stranieri che lavorano e risiedono nel nostro Paese senza il permesso di soggiorno.

-

Non sono previste quote massime di ammissione, quindi non c’è fretta. Dal 15 settembre fino alla Mezzanotte del 15 ottobre, i datori di lavoro possono avviare la procedura on-line tramite il sito del Ministero dell’Interno, per quei cittadini extracomunitari che possono dimostrare di trovarsi in Italia almeno dal 31 dicembre 2011 e non siano considerati pericolosi né abbiano riportato condanne. La cifra da pagare per i datori di lavoro è raddoppiata rispetto agli anni scorsi: 1.000 euro per ciascun lavoratore che non verranno restituiti nel caso la domanda venisse respinta. Entro il 16 novembre sarà necessario versare le tasse relative al rapporto di lavoro e poi, ancora, tutto quanto dovuto a titolo contributivo, retributivo e fiscale per un periodo di sei mesi. Alla fine il conto potrebbe essere salato e non è escluso che possano essere gli immigrati stessi a pagarlo, pur di emergere dalla condizione di clandestinità. La Prefettura di Lucca riceverà le domande e le integrazioni dalle questure e dalle Direzioni territoriali del lavoro e, per il 24 settembre prossimo, ha convocato il Consiglio Territoriale per l’immigrazione al fine di illustrare la normativa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento