La Pugilistica fa quasi en plein

PUGILATO - Al Centro culturale del Foro Boario una interessante riunione di Pugilato Olimpico a carattere dilettantistico e promozionale. La Pugilistica Lucchese si conferma viva e ricca di potenziali talenti.

-

05_08_boxe.jpg

Il cartellone era ricco e prevedeva una serie di incontri davvero interessanti tra gli allievi di Giulio e Antonio Monselesan e Roberto Polloni e pugili provenienti da ogni angolo della Toscana. Prima pero’ sono saliti sul quadrato i ragazzi del settore giovanile della Pugilistica Lucchese allenati e preparati da Giulio Monselesan: da sottolineare che attualmente la societa’ annovera nelle proprie fila i Cangurini (dal 2002 al 2004) e gli Allievi (classe 1998 e 1999). Anche in questo caso il pubblico ha avuto modo di ammirare i giovanissimi pugili che si sono esibiti nella prova della corda e nelle tecniche pugilistiche di base. Poi via agli incontri. Qui vediamo quello tra Edison Hysenllari della Pugilistica Lucchese e Davide Giunta (Pugilistica Isolotto Firenze). Hysenllari ha vinto ma la sua boxe e’ parsa ancora troppo impulsiva e da sgrezzare. Successi anche del fratello gemello Florian su Vrenna, del medio Adriano Salaris sul grossetano Sokol e del piuma Costa sul tunisino Laktaoui. L’unico pari della giornata lo ha fatto registrare Daniel Mihai Voican opposto al bolognese Danilo Barile mentre il piu’ convicente e’ parso ancora una volta il leggero Marvin Demollari che si e’ preso una sonora rivincita su Hernandes Barrientos. Ma la forza della Pugilistica Luchese e’ quella di far debuttare anche nuovi atleti. Cosi’ e’ parsa brillante (lo vediamo nelle immagini) l’esibizione di Filppo Rimanti che al limite dei pesi medi ha surclassato il fiorentino Alessandro Amati. Bene anche l’altro debuttante Alberto Sari nei 91 kg. Nel corso della riuinone e’ salito sul ring, salutato da tanti applausi, Paolo Gassani che il prossimo 17 ottobre si battera’ ad Helsinki per il titolo della Comunita’ Europea dei pesi leggeri.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento