L’ArcAnthea riparte da Chieti

BASKET DNA - Scatta il campionato coi biancorossi di scena sul parquet della forte compagine abruzzese. Coach Russo recupera Bottioni, Casagrande e Negri ma perde l'ultimo arrivato Giulio Gazzotti.

-

29_09_12__arcanthea.jpg

Dov’eravamo rimasti…? Una frase entrata di diritto nella storia della televisione che noi, modestamente, usiamo e riproponiamo come ripartenza delle vicende agonistiche dell’ArcAnthea Pallacanestro Lucca. Le fasi dell’indimenticabile e terribile gara sul piano emotivo vinta 91-90 sull’irriducibile Mirandola con Barsanti che va a sedersi sul canestro del Palatagliate. La formazione biancorossa del riconfermatissimo coach Roberto Russo si avvia ad affrontare con la trasferta di Chieti una nuova affascinante avventura in un torneo di elevato spessore tecnico come l’attuale Dna, la ex-B1. Una categoria che di fatto Lucca riassapora e ritrova dopo ben tre lustri: 15 anni per l’esattezza. Il precampionato e’ stato lungo e l’ArcAnthea l’ha chiuso imbattuta ma anche trascinandosi dietro una serie di problemi legati alle condizioni fisiche piu’ o meno precarie di alcuni, anzi troppi elementi. Una sorta di corsa ad ostacoli per Russo che dove per ora fare a meno di Crotta, la cui situazione generale sara’ valutata la prossima settimana, e che e’ sceso in Abruzzo con Bottioni, Casagrande e soprattutto Negri non al meglio. Ma anche lo stesso capitano Andrea Barsanti che ha recuperato sul piano fisico lamenta un deficit di almeno un mese sul piano della preparazione tecnica con la palla. Vero che la societa’ ha provveduto a rendere meno pesante il momento con il tesseramento di Gazzotti (che pero’ si e’ infortunato e stara’ fuori per circa 4-6 settimane) ma cio’ non toglie che la squadra non ha potuto preparare sotto il profilo tattico il tipo di gioco che Russo aveva e ha in mente. Cio’ non toglie che nonostante la forza di un avversario, che solo pochi mesi fa si e’ giocato ai playoff la promozione in lega Due, nella bolgia del “Santa Filomena” l’ArcAnthea cerchera’ subito un risultato importante per dare un segnale al campionato e ad un calendario in avvio non proprio favorevole.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento