Macchiarini agli arresti domiciliari

FIRENZE - Il chirurgo viareggino Paolo Macchiarini è stata arrestato dalla Guardia di Finanza all'ospedale di Careggi con le accuse di tentata truffa e tentata concussione.

-

Arresto illustre nel mondo della sanità toscana. Il chirurgo viareggino Paolo Macchiarini, ormai arrivato alla fama mondiale per essere riuscito a creare una tecnica per eseguire il trapianto di trachea senza problemi di rigetto, è stata arrestato nella tarda mattina di giovedì dalla Guardia di Finanza all’ospedale di Careggi a Firenze dove lavora. Adesso è ai domiciliari. A Macchiarini sono contestati cinque episodi di tentata truffa aggravata e un episodio di tentata concussione.
I magistrati lo accuserebbero di aver proposto ad alcuni pazienti affetti da gravi malattie di rivolgersi a strutture private, dove c’erano medici di sua fiducia, per sottoporsi a interventi costosi, anche di cifre superiori ai centomila euro, sostenendo falsamente che la stessa operazione nella struttura pubblica era inadeguata o avrebbe richiesto lunghi tempi di attesa. In altre parole avrebbe indirizzato i pazienti verso la struttura privata a discapito del servizio sanitario regionale e dei cittadini in tal caso costretti a pagare di tasca proprio l’intervento.
Paolo Macchiarini ha 53 anni è un chirurgo viareggino che dopo la laurea all’Università di Pisa si spostò all’estero come cervello in fuga dall’Italia, dove mise a punto il trapianto di trachea senza rigetto attraverso l’utilizzo di cellule staminali. Nel 2009 l’allora assessore alla sanità regionale Enrico Rossi lo volle a Carreggi dove è rimasto in servizio fino ad oggi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento