Sette giorni per il futuro del Carnevale

VIAREGGIO - Incontro in municipio fra l'Assocarristi e il commissario prefettizio, Domenico Mannino che si è preso una settimana per ascoltare tutte le “voci” della manifestazione e decidere sul da farsi.

-

Mai parlato di tagli lineari ed esclusivi al contributo ai carristi. Mannino, come ha riferito il presidente dei costruttori, Fabrizio Galli, l’ha voluto mettere subito in chiaro.
Così come ha mostrato di avere ben presente il ruolo dei carristi, ribaditogli anche dall’Assocostruttori. Che ha spiegato al commissario di pagare già la sua parte di crisi, con la riduzione delle costruzioni in concorso (e un risparmio di 155mila euro sui costi del Carnevale) prevista nel bando di gara firmato all’epoca di Nanni Maglione.
A forte rischio resta il contributo del Comune alla Fondazione Carnevale, finora di 1 milione e 800mila euro ma sempre più destinato alla riduzione. Il che non significa taglio automatico dei compensi ai costruttori, per altro fermi da 4 anni.
Convergenza, ha concluso Galli, c’è stata in due direzioni: trovare altri sponsor (oltre a quelli pubblici) per finanziare la manifestazione e, con la Regione Toscana, una soluzione simile a quella che ha salvato il Festival Pucciniano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento