Viareggio nella tana del Benevento

CALCIO 1A DIV. - Trasferta davvero insidiosa per i bianconeri sul campo dell’ambiziosa squadra sannita. Al "Santa Colomba" Cuoghi concede fiducia all’undici che ha battuto la Paganese. Lo scorso anno fini’ 5-1 per i campani.

-

08_09_12__viareggio.jpg

Lungo la via che conduce a Benevento, la squadra (22 i convocati tra in quali anche Lamorte) e’ partita venerdi’ alla volta della Campania, il Viareggio si e’ portato una valigia piena di speranze, carica perche’ no anche della voglia di cancellare la pesante e clamorosa sconfitta dello scorso anno di cui parleremo piu’ avanti. Confortato da un abbrivio di campionato che poche volte gli aveva sorriso negli ultimi anni, il team bianconero e’ voglioso di proseguire e di far bene anche al cospetto dello squadrone sannita. Un Benevento che sara’ anche particolarmente “arrabbiato” per la sconfitta patita a Perugia nelle battute conclusive del match e francamente immeritata. Ma il Viareggio deve guardare a se stesso e l’autostima dopo la bella vittoria sulla Paganese e’ segnalata in netto rialzo. Chiaro pero’ che siamo appena agli albori di una stagione difficile ma le prospettive sono perlomeno incoraggianti. Cuoghi puo’ disporre di tutti gli effettivi compreso il rientrante Conson e gli ultimi arrivati, ma pare orientato a concedere fiducia all’undici di domenica scorsa. Ecco pertanto lo schieramento bianconero: Gazzoli (400 gare tra i professionisti) in porta; Carnesalini, Fiale e Sorbo in difesa; Pellegrini, Pizza, Calamai e Guerra in mediana; Maltese ad agire alle spalle delle due punte De Vena e Magnaghi. Il pallone racconta che al “Santa Colomba” Benevento e Viareggio hanno dato vita spesso a partite interessanti e ricche di reti. I bianconeri si sono destreggiati bene nel catino giallorosso impattando 0-0 ma soprattutto rammentiamo uno scintillante 2 a 2 di un paio di stagioni orsono. Pesante rovescio invece l’11 dicembre del 2011 quando le zebre affondarono per 5 a 1. Successe tutto nella ripresa. Fiale su rigore porto’ in vantaggio il Viareggio che poi subi’ la micidiale rimonta dello scatenato Benevento che fece cinquina affondando persino con troppa facilita’ nella fragile retroguardia bianconera. Ecco, un motivo in piu’ per cercare un risultato importante…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento