Volata Bronzini, Jasinska regina

CICLISMO - Nell'ultima tappa del Giro di Toscana, da Lucca a Firenze, la campionessa del mondo ha regolato il gruppo precedendo sul traguardo Van Vleuten, Brennauer, Guarnier e Jasinska che vince l'edizione 2012.

-

02_09_2012_giro.jpg

E’ l’epilogo del 17esimo Giro di Toscana: la quarta ed ultima tappa da Lucca a Firenze di 98 chilometri, sulle strade del mondiale 2013. Malgorzata Jasinska e’ in maglia rosa e il suo primato pare ormai inattaccabile. Una Lucca grigia ed imbronciata accoglie la carovana e quel che ne resta per l’ultima fatica. Spalleggiata da una squadra solida e compatta la giovane polacca deve gestire la corsa limitandosi, si fa per dire, ad amministrare un buon vantaggio (49”) sull’americanina Lauren Hall. La tappa prevede due GPM di 3a categoria, nulla di impegnativo: Serravalle Pistoiese e piazzale Michelangelo proprio nel finale. Partenza da Lucca alle 12,40. Ripartono solo in 74 dopo la durissima setacciata provocata dalla Segromigno-Capannori e dal Valgiano. Il tracciato e’ in parte quello iridato. La Cipollini Gauss controlla e nei primi 85 chilometri non succede granche’. Colpo di scena a circa 10 dall’arrivo quando la carovana sbaglia strada, e si ritrova costretta ad una pausa forzata di circa mezz’ora. E’ arrivo in volata e ai 100 metri sbuca la sagoma arcobaleno di Giorgia Bronzini. Quasi in scioltezza, facendo leva sul grande rapporto, l’iridata batte di misura l’olandese Van Vleuten e la tedesca Brennauer, rispettivamente maglia ciclamino e maglia azzurra. Il Giro di Toscana 2012 va pero’, e con pieno merito, alla giovane polacca Jasinska che ha fatto la differenza con coraggio a Volterra e poi, supportata da una squadra fortissima, ha saputo controllare la corsa. Il gran finale con patron Brunello, il vicesindaco di Firenze Nardella e la sfilata delle varie maglie. Appuntamento con il Toscana, piu’ che mai in versione premondiale, all’edizione numero 18 nel settembre del 2013.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento