Incendi, bilancio positivo per l’estate 2012

PROV. LUCCA - Nonostante la siccità e il caldo torrido, non è stata un’estate di emergenza incendi per i boschi della provincia di Lucca. A dirlo è il bilancio tracciato da Provincia, Corpo Forestale e Vigili del Fuoco.

-

Rispetto agli anni passati e pur con temperature molto alte, il numero di roghi è stato tutto sommato limitato. Da giugno a settembre si sono verificati 158 incendi per 80 ettari complessivi di terreno bruciato, di cui 60 di bosco. Il confronto con il 2003, un’estate molto simile dal punto di vista climatico a quella appena trascorsa, parla da solo: quell’anno vennero distrutti 1800 ettari di bosco.
“Il merito di questo dato sostanzialmente contenuto – ha spiegato l’assessore provinciale Diego Santi – è anche dell’efficienza del servizio antincendio boschivo. La collaborazione fra cittadini e varie forze antincendio ha permesso di avvistare e combattere in tempi rapidi gli incendi riducendo al minimo i danni”.
Nonostante la pioggia di questi giorni, però, l’allarme incendi è tutt’altro che concluso. Nel territorio della provincia lucchese rimane infatti altissimo il numero dei roghi invernali che nel 2012 hanno fatto registrare una perdita di oltre 150 ettari di bosco e pascolo, facendo finire Lucca al primo posto della speciale classifica regionale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento