La natura viva di Daniela Giovannetti

LUCCA - Ha aperto i battenti nelle sale espositive della Fondazione Banca del Monte, la personale della pittrice Daniela Giovannetti, lucchese di nascita e milanese di adozione, dal titolo “Natura viva”.

-

La mostra, dal titolo “Natura viva”, in contrapposizione alla classica ‘natura morta’, presenta alcuni lavori degli ultimi anni, dipinti con una tecnica attualissima che però tra le sue radici dai maestri della pittura. “La sua atmosfera rarefatta – scrive il critico Giovanni Palamidessi – ha ben poco a che fare con la diffusa moda iperrealista di provenienza statunitense, dove il colore ed il calore della vita risultano ibernati nell’artificiosità della simulazione fotografica”.
“Uno dei maestri-modello della Giovannetti è Vermeer – scrive invece Paolo Levi – con le sue rigorose strutture compositive dove il mondo di figure, di cose, è rappresentato attraverso un impalpabile velo di apparenza”.
Professionista polivalente con rara sensibilità grafica e pittorica, la Giovannetti utilizza svariati supporti come la tavola, il rame, la lavagna e il marmo. Diplomatasi presso il Liceo Artistico di Lucca e, successivamente, presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, ha poi insegnato Materie artistiche fino al 1994. La mostra resta aperta fino al 21 ottobre a ingresso libero

Lascia per primo un commento

Lascia un commento