Lucca punta l’obiettivo “rifiuti zero”

LUCCA - Comune di Lucca e Sistema Ambiente hanno fissato nel 2027 la data per centrare il traguardo. L’amministrazione comunale e la società che gestisce lo smaltimento dei rifiuti hanno annunciato i prossimi passi.

-

Gli ultimi dati relativi alla raccolta differenziata (ferma al 53%) hanno fatto suonare il campanello d’allarme: fra i cittadini deve crescere la sensibilizzazione e la partecipazione alla differenziata, anche dove non c‘è il porta a porta. Le tappe sono già definite. Entro la fine del 2013, hanno spiegato l’assessore all’ambiente Giuseppe Pellegrini Masini e il direttore di Sistema Ambiente Roberto Paolini, sarà avviato il percorso volto all’applicazione della TIA puntuale, cioè in base all’effettivo quantitivo di rifiuti prodotti. Investimenti importanti verranno fatti anche e soprattutto sull’estensione del porta a porta. Entro il 15 ottobre è già prevista l’estensione a San Casiano, San Pietro a Vico, Santissima Annunziata e parte di San Marco, Picciorana, Antraccoli e San Filippo e nei mesi successivi il sistema di raccolta casa per casa sarà allargato progressivamente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento