Sciopero a oltranza alla Toscocarta

CAPANNORI - Mobilitazione all'azienda cartaria di Coselli. Trenta dipendenti a rischio e senza un confronto sindacale con l'azienda chiedono chiarezza sul futuro.

-

Dopo aver annunciato a marzo sette esuberi, hanno spiegato i lavoratori, la proprietà ha interrotto le comunicazioni negando il piano di cassa integrazione proposto dagli stessi dipendenti e il tavolo di trattativa sindacale.
L’azienda finora non ha saltato una scadenza con gli stipendi ma, hanno raccontato i componenti della Rsu aziendale, ha smesso di pagare i fornitori tant’è che alcuni si sono presentati allo stabilimento capannorese per saldare “in merce” il proprio credito.
I lavoratori hanno scoperto poi che ora la Toscocarta è in mano a un legale specializzato in procedure fallimentari: di sicuro un cattivo segno, ancora peggiore quando manca chiarezza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento