Il Comune non risponde, Danzaland a rischio

LUCCA - L’edizione 2013 è a rischio perchè il Comune di Lucca non ha ancora fornito all’organizzazione le risposte necessarie.

-

Pur essendo alla sua prima apparizione è stato uno degli eventi lucchesi più riusciti del 2012, ma l’edizione del prossimo anno è fortemente a rischio. Stiamo parlando di Danzaland, la manifestazione dedicata alla danza che lo scorso aprile trasformò la città in un palcoscenico a cielo aperto, con la presenza di maestri d’eccezione (da Kledi Kadiu a Frederic Olivieri passando per Maura Paparo), richiamando a Lucca centinaia di ragazzi da tutta Italia.
L’edizione 2013 è a rischio perché il Comune non ha ancora fornito all’organizzazione le risposte necessarie. A luglio lo staff di Danzaland ha incontrato i rappresentanti dell’amministrazione comunale per esporre il programma e le relative richieste, ma da quel giorno dalle stanze di Palazzo Orsetti non è mai giunta una risposta o una controproposta.
In campo, a fianco degli organizzatori, sono scese anche le scuole di danza lucchesi che temono di perdere una grande opportunità e che hanno scritto una lettera aperta al Comune. Il successo riscontrato dalla prima edizione fa pensare che Danzaland possa diventare nel tempo una sorta di Lucca Comics dedicato alla danza anziché a fumetti e videogiochi. Un’opportunità, insomma, da non lasciarsi scappare.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento