Terzo giorno di Lucca Comics nella storia

LUCCA - Una giornata che rimarrà nella storia. Non ci sono altre parole per descrivere il terzo giorno di Lucca Comics and Games 2012. La città è stata invasa da 56.000 visitatori.

-

comics.jpg

Come da tradizione il terzo giorno è stato quello dell’inizio delle gare dei Cosplay. Sul baluardo San Paolino si sono ritrovati centinaia di ragazzi arrivati da tutta Italia. Giovani che hanno lavorato tutto l’anno per tramutarsi nei loro beniamini preferiti e salire sul palco per 5 minuti di celebrità. Un vero tuffo nel mondo della fantasia: un mix incredibile di colori e personaggi dei fumetti, dei cartoni, dei videogiochi, dei libri o dei film non importa. Basta solo divertirsi e far divertire il pubblico.
Ma come sempre Lucca Comics è anche personaggi di eccezione. Come Licia Troisi, la più apprezzata scrittrice italiana di fantasy nel mondo con oltre 3 milioni di copie vendute in tutto il pianeta. Licia ha incontrato il pubblico al Cinema Centrale per presentare la sua ultima fatica legata alla saga di Nashira.
E poi l’evento nell’evento, il momento clou di questo terzo giorno: la ricostruzione storica con 200 figuranti della battaglia di Bunker Hill, la battaglia decisiva per l’indipendenza americana, organizzata sugli spalti della Mura dalla Ubisoft nell’ambito del lancio del videogioco Assassin’s Creed III.
Le immagini parlano da sole: assiepate sulle mura e sugli spalti, alla battaglia-evento hanno assistito migliaia e migliaia di persone. Un momento che rimarrà nella storia di Lucca Comics and Games, come tutta questa terza giornata.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento