Allagate le tombe del cimitero di Fornoli

BAGNI DI LUCCA - Da ottobre la nuova ala del cimitero di Fornoli è interessata da infiltrazioni d’acqua che hanno allagato le tombe.

-

tombe.jpg

Sta destando polemiche e preoccupazione la situazione del cimitero di Fornoli, nel comune di Bagni di Lucca. Era l’ottobre del 2012 quando, a seguito del trasferimento di un feretro nell’ossario, gli operai e i familiari della defunta hanno scoperto con sgomento che la bara era immersa in mezzo metro d’acqua. Il medico legale presente al momento dell’intervento ha provveduto a richiedere al Comune di effettuare tutte le indagini per stabilire la causa del fenomeno. Si è dovuti però arrivare al 15 febbraio, perchè le insistenti voci di paese riguardo l’accaduto, inducessero altre due famiglie a intraprendere autonomamente l’ispezione delle tombe dei loro cari, ispezione che ha drammaticamente rivelato il medesimo stato di allagamento anche in questi loculi. Le tombe in questione si trovano tutte nell’ala nuova del cimitero, realizzata nel 2009 a ridosso del vecchio muro di perimetrazione della struttura principale. Nella nuova area i segni di infiltrazioni sono evidenti come testimoniano queste immagini e quindi è immaginabile che anche le altre tombe non ispezionate siano nella stessa situazione delle precedenti, con evidenti rischi igienico sanitari e, soprattutto, di decoro verso le spoglie che qua sono sepolte.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento