Ladra latitante tradita dall’amore

LUCCA - I carabinieri hanno arrestato una donna di 46 anni sui cui pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per alcuni furti e truffe. La donna è stata rintracciata nei pressi della casa del fidanzato lucchese.

-

Era latitante e ricercata in tutta la Toscana, ma il fidanzato lucchese le è costato l’arresto. I carabinieri della stazione di Borgo Giannotti hanno arrestato una donna di 46 anni, Barbara Meucci, colpita da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per una serie di furti e truffe messi a segno negli ultimi tre anni anche in provincia di Lucca.
I militari la stava cercando da tempo, dopo essere riusciti riusciti ad attribuirle almeno 8 colpi compiuti dal 2010 al 2013 nella Piana, e alla fine l’hanno rintracciata sabato scorso nel capannorese, nei pressi dell’abitazione del compagno. Secondo l’accusa la donna era specializzata nei furti ai danni dei clienti dei negozi; mentre questi erano distratti, lei riusciva a rubare portafogli e preziosi dalle borse. Ma nella lista dei colpi figurano anche una truffa in banca da 3.000 euro grazie a dei documenti falsi e il furto in una gioielleria.
La donna, hanno raccontato i carabinieri, si proponeva come badante attraverso siti internet specializzati. In alcune occasioni, prima di terminare il contratto, avrebbe derubato anche gli anziani prima di far perdere le proprie tracce.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento