Perseguita e picchia la ex convivente

CAPANNORI - La Squadra Mobile ha denunciato in stato di libertà per i reati di atti persecutori, ingiurie, lesioni personali e sostituzione di persona un 40enne originario del pisano.

-

copia_di_12_10_10_poliziastradale.jpg

L’ uomo ha convissuto per circa 5 anni con una coetanea di Capannori, ma dopo una serie di alti e bassi ed al culmine di una accesissima lite la donna decide di troncare la convivenza. L’ uomo non accetta questa unilaterale decisione della donna ed inizia a tormentarla con pedinamenti e numerosissime telefonate moleste, tanto che la donna è costretta a tenere sovente spento il cellulare, non potendo subito cambiare sim per ragioni di lavoro. All’ inizio la donna ha pensato che i tentativi seppure assillanti dell’ ex fossero maldestre verifiche della possibilità di poter tornare con lei, e dunque ha erroneamente pensato di poter gestire da sola la cosa. L’ uomo però ha tenuto un atteggiamento progressivamente molesto, iniziando dapprima a ingiuriarla sia a casa che telefonandole sul luogo di lavoro; poi diffondendo sui social network riferimenti infondati su presunte licenziosità sessuali di lei, fino ad arrivare ad aspettarla sotto casa ed in un caso anche a picchiarla, per cui la donna è stata costretta ricorrere alle cure mediche con prognosi di 1 settimana per le percosse subite. Al termine delle indagini l’ uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento